Tag

, , , , , , ,

Il mio profumo è racchiuso in una boccettina minuscola, intarsiata di sottili disegni paisley sul vetro, con il tappo a delicata foglia di palma trasparente che custodisce poche gocce di un aroma prezioso come una rarissima droga d’India. Non lo spruzzo, ma me ne bagno la punta delle dita secondo un sacro rituale che percorre pochi punti strategici – lobi delle orecchie, polsi, clavicole – dove la pelle più tenera assorbe e poi diffonde questo odore ricco e complesso. Apre leggero, luminoso, come passeggiare in un giardino di limoni nella tenue luce del primo mattino. Non a caso Shaal Nur è il nome della regina indiana dell’alba. E il profumo esprime perfettamente l’aura di regale mistero di una donna elegante ed esotica, dalla sensualità selvaggia ed aspra, eppure mutevole. Perché è un profumo avvolgente, intrigante, che cambia sotto il naso con la velocità del vento del deserto: aromatico e speziato come i colori sgargianti delle sete d’Oriente, ammaliante e indecifrabile come gli occhi d’onice nero di concubine da Mille e una notte, a tratti delicato e soave come i soffici petali della rosa di Damasco. L’ho trovato in una boutique vintage, una stupenda perla dischiusa apposta per me, mi ha rapito e inebriato, come un incenso che brucia, brucia, e avvolge i sensi in un sogno orientale di tempi remoti…

Shaal Nur di Etro

Shaal Nur di Etro

Con la mia personale descrizione di Shaal Nur ho vinto il “premio della critica” messo in palio dalla Profumeria Adriana di Potenza per il Giveaway 3000 fan, il profumo Pegaso di Etro.
Sulla pagina Facebook dell’evento che vi ho linkato qui sopra potete leggere anche i post degli altri partecipanti; ognuno di loro ha portato in scena le emozioni evocate dai loro profumi preferiti, ma solo tre di loro hanno portato a casa gli ambiti premi: il profumo Coco Noir di Chanel, i prodotti labbra Clinique e la matita occhi di Chanel.

Con questo post vorrei ringraziare la Profumeria Adriana per avermi dato la golosa occasione di descrivere questo profumo e le esotiche visioni che è in grado di evocare con le sue complesse note olfattive.
Vi consiglio di seguire il blog e la pagina Facebook della Profumeria; troverete interessanti excursus nel mondo della bellezza e delle fragranze, raccontati con eleganza e raffinatezza, e tantissime foto sui bijoux e gli accessori disponibili in negozio. Io stessa sono loro “fan” da più di un anno, da quando sono rimasta affascinata dai colori e i tessuti delle borse e pochette Etro: i miei piccoli “peccati di stile” 🙂

Spero di raccontarvi presto di questo nuovo e intrigante profumo, Pegaso.

Annunci