Tag

, , , , , , , ,

Giovedì 10 ottobre sono andata alla tappa parmense dello Smile Tour Clinique con la Sele, admin del gruppo Facebok in cui si riuniscono le “makeupaholic” come noi 😀
Ovviamente una parte dell’incontro è stata dedicata al marchio Clinique e ai punti di forza che lo caratterizzano e lo diversificano in rapporto agli altri marchi, per poi passare ad una spiegazione approfondita dell’importanza della beauty routine per la pelle del viso. Per una pelle “stupenda”, Clinique propone il trattamento in 3 fasi che tutte le partecipanti hanno ricevuto come omaggio a fine incontro, e consiste in un sapone liquido per pulire la pelle dalle impurità, una lozione che elimina i residui di impurità e trucco e infine anche la nuova Dramatically different moisturising lotion in versione gel. Il trattamento in 3 fasi deve essere adeguato al nostro tipo di pelle, per questo ne esistono 3 versioni più una delicata per pelli molto sensibili; a me è stata data la numero 3 per pelli da miste a grasse.
Clinique 3 fasiNonostante credo di avere prodotti migliori, ho deciso di fare questo tentativo per avere una “pelle stupenda” e mettermi d’impegno ad usare il sistema 3 fasi al mattino e sera per almeno 2 settimane, come le beauty assistants Clinique ci hanno consigliato. Ovviamente non ho sbirciato l’inci nemmeno da lontano, altrimenti non credo che avrei iniziato ad usarli, ho deciso di fare un po’ la consumatrice ignorantella e curiosa 😀
La parola d’ordine è ALCOL ALCOL ALCOL! La fase uno è quella che mi vien più facile usare, fa una bella schiumetta quando lo so passa sul viso dopo essersi struccate. La fase due è praticamente alcol puro, e poi il colore è pure rosa…insomma, è quella che mi piace di meno. La fase tre è una cremina anche lei leggermente alcolica che dovrebbe andare a restituire un minimo di idratazione alla pelle, ma io spesso aggiungo anche un po’ della mia cara crema viso perché la pelle dopo il sistema 3 fasi sembra tirare o comunque non è tanto felice di questo nuovo trattamento. Vedremo se almeno tutte queste inalazioni di alcol porteranno ai risultati promessi…vi aggiornerò!
Altro dono di Babbo Clinique è stato il nuovo chubby stick per occhi, in pratica un matitone ombretto sicuramente comodo per quelle mattine in cui si va di fretta ed il tempo da dedicare al make up si aggira attorno al minuto/minuto e mezzo. Peccato che il colore sia a dir poco orribile, e credo che sia anche il meno venduto se finiscono a regalarlo durante le tappe dello smile tour. E’ un celeste/grigio che dicono abbia riflessi oro…il peggiore che poteva capitarmi, visto che il celeste è l’unico colore al mondo che non uso MAI. Proverò a rifilarlo a mia madre, che anche lei sta malissimo con il celeste ma ne è ignara e continua ad usarlo da oltre 20 anni, al punto che sembra quasi che le stia bene.
clinique-chubby-stick-shadow-tintPer il resto, ci è piaciuto molto lo smokey eyes sui toni del blu intenso che una delle make up artist ha realizzato con la palettina di ombretti. Se ve ne capita l’occasione è sempre carino partecipare a questi incontri, alla fine c’è sempre qualcosa da imparare. 🙂
Se qualcun’altra di voi ha partecipato ad altre tappe dello Smile Tour mi scriva nei commenti che chubby stick ha ricevuto! a presto 😉

Annunci